Moggi a Radio 24: “Calciopoli non finirà. L’Inter non vinceva perchè non erano incapaci”

0
Foto:LaPresse
Foto:LaPresse

Luciano Moggi é tornato a parlare a Radio24 della recente sentenza della Cassazione in merito ai fatti di Calciopoli.
Ecco le sue parole riportate dal sito TuttoJuve.com:L’ex dg della Juventus Luciano Moggi è intervenuto sulle frequenze di Radio 24, nella trasmissione La Zanzara: “Calciopoli? Non finirà mai fino a quando non cancello radiazione. Chiederò i danni per soldi che ho perso in questi anni. Radiato per Paparesta, ma lui non mi ha mai querelato. Mai rinchiuso in bagno, lui aveva paura di quello che aveva fatto. Ci fece perdere la partita a Reggio Calabria. Alla sentenza ho fatto gesto ombrello, tiè. Sono come Marchese del Grillo: io so io e voi…”.

Prescrizione? Io innocente, tempo passato per colpa loro”. “Sentirò la mancanza dei tribunali, mi ero affezionato”. “Inter? Non vinceva perché erano incapaci”. “Non ho mai comprato Vampeta, Taribo West e Hakan Sukur”. “Moratti? Tweet sulla mano l’ho scritto io, non mi pento”. “Era solo una battuta”. “Mano non l’ho lavata, non c’erano i bagni”- “Renzi? Mi piace molto”. “Lista Forza Moggi prende 10 milioni di voti”. “Sono molto dotato, mortacci. Più di 20 centimetri, mi impaurisco quando lo vedo. Mi metto paura da solo. Altro che Rocco”.

E adesso che sogni hai dopo la prescrizione, chiedono i conduttori: “Andare a cantare a Sanremo. Non sono intonato ma mi faccio aiutare. E anche l’inno della Juve l’ho fatto fare io a Paolo Belli”.

Potrebbe piacerti anche Altri di autore

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.