JuventusMania intende offrire ai suoi visitatori tutte le notizie, le curiosità, le foto e i video riguardanti la Vecchia Signora

Marchisio: “I cambi di modulo Conte li faceva anche alla Juve, non penso alla finale persa anche se la medaglia l’ho tolta”

0

11373497_1587833481470712_348435081_n

Claudio Marchisio, ha parlato in conferenza stampa nel ritiro della Nazionale Italiana a Coverciano dove la squadra sta preparando la sfida di domani sera contro la Croazia a Spalato. Eco le sue parole riportate dal sito TuttoJuve.com: “Il cambio di modulo, Mister Conte lo faceva già alla Juve, e tramite i video si cerca di approfondire i nostri allenamenti. Io preferisco stare in campo e giocare poi cerco di dare il mio contributo. Preferisco giocare da mezzala. De Rossi può essere che può dare qualcosa di più in copertura, ma stiamo provando vari moduli perché tutti si adeguano bene ai cambi di schema. Abbiamo fatto tre competizioni con Prandelli in cui avevamo iniziato bene. Ora cercheremo di prepararci al meglio per l’Europeo. Con la crescita di qualche giovane speriamo di arrivare con una rosa competitiva. l’anno scorso al Mondiale partimmo bene ma poi finimmo male. Ce lo mettiamo alle spalle e guardiamo avanti. Spero non capiti più”.

Champions: “Cerchiamo di pensare alla Nazionale. Incontreremo una squadra con grande qualità e forza fisica. Anche se è una gara a porte chiuse sarà difficile. Io ho avuto un piccolo stiramento dell’obliquo, ma non ci sono problemi.Noi abbiamo fatto un percorso di crescita importante, il prossimo anno sarà più dura ripetersi, anche in campionato”.

La famosa medaglia
: “L’ho tolta anche io, per il rammarico. Sono contento che Morata non la volesse togliere per il rammarico, sono contento che voglia restare. La medaglia l’ho portata a casa ma spero poi di metterci quella d’oro”.

Ripetersi?
“Difficile, quando superi gli ottavi incontri squadre fortissime e non è semplice. Per noi arrivare fin lì deve essere un punto di partenza. Dobbiamo arrivare tra le prime sei-otto d’Europa ogni anno. Allegri si è calato bene nella sua parte, ma se siamo arrivati dove siamo arrivati è merito anche di Conte. Allegri ha creduto sempre e lo ha fatto credere alla squadra che potevamo stare con le grandi d’Europa. Vincere poi aiuta a vincere. Con Conte erano erano situazioni diverse. Dopo tre anni magari possono scendere anche le ambizioni. Il rinnovo di Allegri è importante e meritato. Per il mio rinnovo non c’è fretta, ci si incontrerà col club e si parlerà tranquillamente”.

Le altre
: “Spero che Milan e Inter possano far crescere il campionato italiano”

Khedira: “Ottima operazione, è giovane e ha vinto tutto. Ci darà una gran mano”

Venerdì a porte chiuse: “Potrebbe essere positivo per noi, però per l’atmosfera sarà molto strana e occorrerà alzare l’attenzione”

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.