Ferrero: “Schick? È una farsa. Se la Juve si è pentita…”

0

La Juventus aveva acquistato Patrik Schick subito dopo Cardiff, rilevandolo dalla Sampdoria per 30,5 milioni di euro pagabili in tre esercizi. Il 22 giugno il ceco ha effettuato le visite mediche e dopo un po’ di giorni che non arrivava l’ufficialità, è emerso che i test medici hanno evidenziato alcune anomalie. L’attaccante nei giorni scorsi è stato sottoposto ad ulteriore check-up al Policlinico Gemelli di Roma. I risultati degli ultimi esami non sono ancora arrivati, ma sono pervenute le dichiarazioni di Massimo Ferrero. Il presidente della Sampdoria intervistato da il Secolo XIX ha dichiarato che Schick è sanissimo e quello che gli è stato riscontrato equivale a un raffreddore. Il dirigente pensa che se la Juventus si è pentita, per lui è anche meglio perché essendo decaduta la clausola rescissoria può venderlo tranquillamente a una cifra superiore ai 30,5, pattuiti con Madama. L’intervistato sottolinea che ci sono tre-quattro club pronti ad accaparrarsi uno dei talenti più cristallini d’Europa. Di seguito quanto dichiarato dal presidente: «Schick non è sano, è sanissimo. Quello che gli hanno trovato equivale a un raffreddore. Se la Juventus vuole tirarsi indietro lo vendiamo a quattro club che sono pronti a comprarlo….Non c’è alcun caso, è una farsa – dice Ferrero al Secolo XIX -. Schick andrà alla Juve, altrimenti ce lo riprendiamo noi, e aggiungerei un bel “magari” visto che ora la clausola rescissoria è decaduta e possiamo venderlo non a 30, ma anche a 40-50 milioni. Il ragazzo è sano, può giocare, semmai si dovrà preoccupare chi ha messo in giro certe voci che rischiano di danneggiare l’immagine di uno dei talenti più splendenti del calcio europeo».

Potrebbe piacerti anche Altri di autore

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.