Di Marzio: “Pogba e Kondogbia, quasi gemelli dal destino incrociato”

0

pogba-et-kondogbia

Gianluca Di Marzio attraverso il suo sito ufficiale ha parlato dell’amicizia che lega Paul Pogba e Geoffrey Kondogbia e del fatto che potrebbero diventare compagni di squadra alla Juventus. Ecco quanto scritto dal giornalista di Sky sport: “Un abbraccio sul tetto del mondo. Una foto probabilmente dice più di tante parole. E questa foto, al Mondiale Under 20 del 2013, racchiude il rapporto di amicizia che c’è tra Paul Pogba e Geoffrey Kondogbia. Più che amici, quasi gemelli. Quasi. Perché sono nati a un mese esatto di distanza: il 15 di marzo nel 1993 Pogba, di febbraio Kondogbia. E poi non sono proprio uguali, ma si completano. Pogba è destro e più offensivo, Kondogbia mancino e più difensivo. Paul più tecnico e bravo a tirare, Geoffrey più potente e abile nei contrasti. Il destino ha spesso unito i due francesi, dalle nazionali giovanili fino alla nazionale maggiore. Dove Pogba ha fatto già 17 presenze, mentre il mediano del Monaco due. Due anni fa, insieme, hanno vinto il Mondiale Under 20 con la Francia. Gemelli sì, ma possono giocare insieme, senza problemi. Ci sta pensando anche Deschamps per la sua Francia. C’è una differenza di valore e prezzo notevole: se la Juve chiede circa 100 milioni per il suo gioiello, il Monaco parte da una richiesta di 35. Pogba è arrivato fino alla finale di Champions, ha vinto 3 scudetti con la Juve dopo essere cresciuto nel Manchester United. Geoffrey è cresciuto al Lens, passando al Siviglia per 4 milioni (ai quei tempi lo voleva la Juve) e poi al Monaco. Ha sempre fatto molto bene, ma forse senza avere la continuità, ovvero giocare 3-4 anni di seguito nella stessa squadra, per consacrarsi. Lo potrebbe fare magari proprio alla Juve, che si è inserita, oppure all’Inter (come il Milan voleva Pogba prima che andasse a Torino), che lo tratta da giorni e ha fatto venire anche i suoi agenti ad Appiano Gentile. I nerazzurri sono pronti ad arrivare fino a 25 milioni, vedremo se la Juve rilancerà, anche se le italiane devono stare attente all’Arsenal. Destini incrociati: ai quarti di Champions non si sono affrontati perché il centrocampista della Juve era infortunato. Ora Pogba e Kondogbia potrebbero essere rivali in Serie A, giocare insieme o Geoffrey potrebbe anche essere l’erede di Paul in bianconero. Chissà… e se fosse proprio lui a convincerlo? Magari in macchina, perché per andare da casa Pogba (dove è nato, Lagny-sur-Marne) a casa Kondogbia (Nemours) ci vuole poco più di un’ora”.

Potrebbe piacerti anche Altri di autore

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.