Boniperti a Tuttosport: “Una coppa tira l’altra. Io pazzo di Tevez”

0

C_3_Media_1617521_immagine_ts673_400

Giampiro Boniperti, ex giocatore ed ex presidente della Juventus ha rilasciato un’intervista al quotidiano sportivo Tuttosport dove si è soffermato sulla magnifica stagione che sta disputando la Juve, ecco le sue parole riportate dal sito Tuttosport.com:

Il suo slogan, però, è sempre stato un altro: «Vincere non è importante, ma è l’unica cosa che conta». Allegri sembra avere imparato in fretta il motto…

“Quello lo potremo dire solo alla fine, non è ancora tempo per commentare. Non conosco Allegri personalmente, ma di sicuro si sta dimostrando un bravo allenatore e una persona molto intelligente”.

Consigli per Allegri?
“Dare consigli non sarebbe nel mio stile. Semplicemente mi auguro che Allegri abbia le potenzialità per gestire lo stress non indifferente di questo finale di stagione. E’ bravo, Allegri. E certe volte lo stress può anche diventare una carica positiva”.

Dopo aver vinto con anticipo il quarto scudetto consecutivo, la Juventus insegue una tripletta storica. Domani c’è la finale di Coppa Italia contro la Lazio, il 6 giugno quella di Champions contro il Barcellona.
“Sarebbe bello conquistare entrambe le Coppe: così una annata magnifica potrebbe diventare addirittura straordinaria. Però…”.

Però…
“Vietato parlare di tripletta prima di giocare le due finali. Meglio commentare dopo, come sempre”.

La Juve non alza la Coppa Italia dal 1995 e in caso di vittoria cancellerebbe la maledizione della “decima”.
“Quando si festeggiano dei trofei, che si tratti di scudetti o Coppe, è sempre un risultato straordinario. Sì, la “decima” rappresenterebbe un traguardo formidabile per la Juventus. Vincere la Coppa Italia ricaricherebbe ulteriormente il morale della squadra e darebbe un bello slancio anche per la Champions”.

Come vede la finale di Berlino? Si possono fermare gli extraterrestri del Barcellona Messi-Suarez-Neymar?
“Nel calcio tutto è possibile, nel bene e nel male. Le partite vanno giocate tutte e i conti si fanno soltanto alla fine. Messi è tra i più forti del mondo, non c’è dubbio». La Juve, però, ha un certo Tevez… «Sì, è un goleador fantastico. Se ripenso al passato mi sembra incredibile che l’Argentina non lo abbia convocato per il Mondiale in Brasile. Per fortuna hanno capito l’errore e ora l’hanno richiamato in Nazionale”.

Potrebbe piacerti anche Altri di autore

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.